Chi siamo


foto gruppoL’Associazione sportiva dilettantesca Assopaguro nasce alla fine del 2003 da un piccolo gruppo di subacquei appassionati del mare e delle nostre bellezze sommerse.

I fondali del nostro mare, infatti, sono ricchi di flora e fauna ad elevato grado di biodiversità e presentano interessanti scorci paesaggistici; riteniamo quindi che tutto ciò costituisca un patrimonio da tutelare, valorizzare e rendere noto a tutti, anche e soprattutto a chi non si immerge.

Tra gli scopi della nostra Associazione, quindi, lo studio dei fondali e la divulgazione al pubblico di ciò che il mare nasconde ha assunto importanza primaria.

Crediamo infatti che la nascita di una “cultura del mare”, che dovrebbe essere presente in tutte le località rivierasche, sia fondamentale per la crescita di una comunità.

E forse, grazie anche alle iniziative che da tempo abbiamo intrapreso a Montalto, sta crescendo una nuova sensibilità verso il mare.

Essendo queste le principali finalità è ovvio che la nostra Associazione è aperta a tutti, anche a chi non va sott’acqua.

Noi crediamo in questa “missione”, e ci siamo impegnati fin dal primo momento in tal senso, organizzando dibattiti, incontri, interventi sulla stampa e filmati aventi come argomento il mare ed i suoi abitanti.

In questa attività, il monitoraggio attento e costante del mare è di fondamentale importanza, perché i danni che la distesa azzurra può subire ad opera di sconsiderati potrebbero essere irreparabili, interferendo col delicatissimo equilibrio che si instaura a tutti i livelli tra gli abitanti del mare.

Ecco allora che abbiamo denunciato in più occasioni lo scempio perpetrato dalle unità di pesca a strascico che effettuano tali operazioni contro legge, strascicando sotto costa.

Abbiamo poi organizzato una tappa speciale della Goletta Verde di Legambiente a Montalto, durante la quale abbiamo approntato una conferenza stampa nella quale si è parlato dei problemi del mare e del modo con cui risolvere alcuni di essi; abbiamo inoltre partecipato alla giornata nazionale dedicata alla pulizia delle coste dedicandoci a questa attività sott’acqua.

La nostra attività di divulgazione ha avuto inizio con l’organizzazione di una serata (Maremmamare) dedicata alla scoperta delle bellezze marine di Montalto, alla quale ha partecipato il prof. Nascetti, direttore dell’Istituto di Ecologia dell’Università della Tuscia.

In quell’occasione abbiamo realizzato un DVD interattivo con riprese effettuate nel mare di Montalto.

L’attività divulgativa è proseguita presso le scuole primarie, dove abbiamo organizzato una serie di filmati e proiezioni, nonché escursioni sulla spiaggia per raccogliere materiale biologico per poi classificarlo.

Il 16 Agosto costituisce per Montalto in momento di festa. In quel giorno si celebra la Processione che porta un lungo corteo di imbarcazioni verso il sito in cui è immersa la Madonna dello Speronello. Dopo una breve cerimonia religiosa, i sub dell’Assopaguro, assistiti dai Carabinieri Subacquei, depongono ai piedi della Statua dei fiori, come semplice atto di devozione.    Successivamente, chi desidera immergersi in quei limpidi fondali può farlo e seguire un percorso subacqueo guidato.

Per tutti gli altri un bagno ristoratore conclude la giornata.

L’Assopaguro è tra gli Enti organizzatori della manifestazione.

Tra i nostri più recenti successi c’è il ritrovamento di un sito archeologico di cui si erano perse le tracce .

Si tratta del sito in cui giace un relitto di una nave oneraria del II sec. a. C. carico di anfore da trasporto e che è stato posto sotto protezione da lastre metalliche da parte della Soprintendenza dell’Etruria Meridionale.

Grazie al permesso speciale concessoci dallo stesso Ente, dopo una campagna di ricerche, abbiamo localizzato il sito ed organizzato una ricognizione sul fondale assieme ai Carabinieri subacquei.

In quell’occasione abbiamo effettuato riprese subacquee che abbiamo consegnato alla Soprintendenza ed ai Carabinieri stessi contribuendo quindi ad una migliore conoscenza del giacimento archeologico.

Ma i relitti sono la nostra “passione”: abbiamo già individuato i resti di tre aerei della seconda guerra mondiale che giacciono sui nostri fondali.

Di uno di questi, un grosso bombardiere americano, ne abbiamo ricostruito a vicenda e fatto un film, che abbiamo presentato a Montalto, riscuotendo un buon successo.

Tra le nostre ultime attività c’è l’organizzazione di una mostra che ha avuto  luogo presso la Biblioteca di Montalto nel periodo natalizio.

Si tratta della prima esposizione di reperti, materiale biologico, attrezzi da pesca d’epoca e materiale fotografico riguardanti il mare.

Il successo della manifestazione ci ha stimolato a continuare l’esperienza e la mostra è stata prorogata per tutto il 2009.

Infine la collaborazione con gli Enti preposti allo studio ed al controllo del mare costituisce per noi una priorità assoluta. E’in questo senso che va inquadrata la partecipazione alla Giornata Nazionale per la sicurezza in mare, organizzata dalla Guardia Costiera ai primi di agosto del 2009, che ha avuto un buon successo ed un ottima partecipazione di pubblico.

Questo il nostro staff:

Vittorio Gradoli   Presidente      Fotografie sub

Stefano Raucci Vicepresidente  Videoriprese

Amedeo Pignatelli  Segretario   Istruttore sub

Tonino Muoio  Tesoriere           Coordinamento subacqueo

Enzo Quondam Consigliere        Coordinamento subacqueo